Il progetto Dodici Lune per l'anno 2020 incontra lo splendore delle antiche divinità, per proporvi dodici creazioni, una al mese, con un richiamo sia alla luna che alla antiche tradizioni, in una personalissima rivisitazione.

Il mese di maggio vede una divinità non tradizionalmente legata al tema lunare, ma che nella ciclicità delle fasi lunari e nei loro significati trova una sua collocazione illuminante.

Morrigan è nota per essere la dea celtica che presiede ai campi di battaglia: richiama i guerrieri alla lotta e si cura della loro transizione nell'aldilà. E' la dea corvo (a volte cornacchia, o anche lupo), che muta forma e si mescola agli umani nei momenti in cui divampa la lotta. Analogamente ad altre divinità della sua categoria, è spesso associata ad atmosfere fosche, sanguinose, oscure e violente. Eppure Morrigan è anche legata alla seduzione, alla sessualità e alla fertilità, in quel connubio indussolubile tra eros e thanatos che sembra essere imprescindibile in ogni civiltà antica. E' questa sorprendente sfaccettuatura di belluina vitalità, di morte e ri-nascita, di smarrimento e guida attraverso le macerie degli scontri che rende Morrigan una perfetta luna nera, ovvero la strega, la distruzione di una fase che ha già in sé i semi del nuovo che verrà. In Morrigan non c'è mai morte definitiva ma transizione, così come la luna nera è la fine di un ciclo che subito dà il via all'inizio di uno nuovo.

La mia Morrigan è maestosa, imperiale, potente, dissacrante. E' una dea guerriera per momenti che necessitano di essere combattuti e poi riforgiati. E' la compagna di una fase di distruzione e rinascita che non può essere affrontata nella riflessione, ma che ha bisogno di azione.

Morrigan ha i colori del bronzo e del nero. Due ali giganti accudiscono il pendente formato da un cammeo di 25 mm - tecnica vetro su stampa - raffigurante la luna piena, seguito da un cammeo di 30 mm con una luna nera antropomorfa in resina che sorride, piena della sua certezza e della sua sapienza. Il connettore ad arco è arricchito da sfere di ossiadiana bronzata e regge al centro un charm a forma di spada. La catena chainmail, introdotta da due connettori a forma di scudo, è lunga 36 cm circa (18 cm per lato.

Se avete voglia di approfondire il significato di questa mia Morrigan vi invito sul blog, al post a lei dedicato.

 

 

Morrigan sarà accompagnata da una fialetta di Sentore di Luna (sale rosa e puri oli essenziali) che conquisterà il vostro olfatto con i profumi intensi e sensuali.

 

[Desideri poter realizzare una tua versione personale di Morrigan? Contattami per dettagli]

 

 

The Twelve Moons project for the year 2020 meets the splendor of the ancient divinities, to offer you twelve creations, one per month, with a reference to both the moon and ancient traditions, in a very personal reinterpretation.

The month of May sees a divinity not traditionally linked to the lunar theme, but which finds an illuminating position in the cyclical nature of the moon phases and in their meanings.

Morrigan is known for being the Celtic goddess who presides over the battlefields: she calls the warriors to fight and takes care of their transition to the afterlife. She's the raven goddess (sometimes crow, or even wolf), which changes shape and mixes with humans in times when the struggle flares up. Similarly to other deities in her category, she's often associated with dark, bloody, and violent atmospheres. Yet Morrigan is also linked to seduction, sexuality and fertility, in that indussoluble union between eros and thanatos that seems to be essential in every ancient civilization.It's this surprising facet of warlike vitality, of death and re-birth, of loss and guide through the rubble of the clashes that makes Morrigan a perfect black moon, or the witch, the destruction of a phase that already has the seeds of the new to come. In Morrigan there is never a definitive death but only transition, just as the black moon is the end of a cycle that immediately starts a new one.

My Morrigan is majestic, imperial, powerful, irreverent. She is a warrior goddess for moments that need to be fought and then reforged. It is the companion of a phase of destruction and rebirth which cannot be faced in reflection, but which needs action.

Morrigan has the colors of bronze and black. Two giant wings look after the pendant formed by a 25 mm cameo - glass on printing technique - depicting the full moon, followed by a 30 mm cameo with an anthropomorphic resin black moon that smiles, full of her certainty and wisdom. The arched connector is enriched with bronzed obsiadian spheres and holds a sword-shaped charm in the center. The chainmail chain, introduced by two shield-shaped connectors, is approximately 36 cm long (18 cm per side).

 

Morrigan will be accompanied by a vial of Sentore di Luna (pink salt and pure essential oils) that will conquer your sense of smell with sensual and pungent aromas.

 

[Do you want your own version of Morrigan? Contact me for details]

Dodici Lune: Morrigan

SKU: LUNA037
€57.00Prezzo
  • Componenti metallici in lega per bigiotteria nickel free.

    Vetro.

    Pietre naturali.

     

     

© 2020 by Hic Sunt Monstra. Proudly created with Wix.com

Hic Sunt Monstra di Simona Bonanni - P.Iva 06499490487

Sede legale: via Giuseppe Becherini 115 - 59100 Prato (PO)

E-mail: info@hicsuntmonstra.it

Cookie Policy     Privacy Policy  

  • Facebook Social Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • Twitter Social Icon