Il progetto Dodici Lune di questo 2021 abbraccia l'immagine della strega.

Connessa ai culti lunari e alla celebrazione del femminino, quella della strega è sempre stata una figura spesso vittima di pregiudizi e vessazioni di tipo ideologico, un simbolo della libertà femminile a cui non si poteva permettere espressione, e su cui si caricavano pesi morali e religiosi atti ad annientarne le possibili manifestazioni.

Ogni mese omaggerò quindi con una mia creazione una delle tante figure che appartengono alla mitologia e alle leggende delle streghe, per offrire una mia libera reinterpretazione di quello che l'immaginario femminile oltre le etichette che spesso gli hanno attribuito. La collezione è nota anche con il nome di Luna e Streghe.

 

In chiusura del mese di agosto evochiamo la magia che lega le streghe, la notte e quegli animali selvatici che più di altri sono stati associati ai culti più antichi.

Tra i tanti possibili ho scelto l'immaginario legato a gufi, allocchi e civette, che con la parola strega condividono l'origine dal termine greco strix.

 

Strix è un bellissimo set composto da una scatola decorata + un ciondolo nei toni del nero e del bronzo, entrambi dedicati al legame tra luna, streghe e gufi, in uno stile di ispirazione dark fantasy con una dose di eleganza gotica e retrò.  Perché questa è una creatura che - nell'assolata canicola agostana - fa appello al silenzio della notte, alla luce della luna, agli inconfondibili rumori del bosco, al canto del gufo e a quella magia che fa prudere le dita dal desiderio di esercitarla.

 

La scatola, patinata con riflessi lunari ma decorata da elementi sul bronzo e sul nero, riporta, in un cammeo 30x40 mm tecnica vetro su stampa, il disegno di una civetta. L'atmosfera è completata da vari elementi in resina che raffigurano luna e stelle, e da un'inequivocabile etichetta che recita "Ars Strigae", ovvero "l'arte delle streghe".

Al suo interno troverete il magico ciondolo: cristalli neri nella catena, connettore a forma di gufo, e pendente costituito da una foglia d'edera e da una nappa in satin nero, incappucciata come un fiore.

 

La radice strix (che identifica anche il verbo "stridere") dette origine anche al termine strige, che nell'antica Roma identificava un uccello notturno  malvagio, con caratteristiche simili a quelle dei vampiri. Ecco le probabili origini della cattiva fama dei rapaci notturni, e del loro collegamento alle streghe, intese sempre come "donne oscure".

 

Nella Fucina invece amiamo celebrare il lato selvaggio del femminile senza che questo debba essere etichettato come malvagio, anzi.  Questo connubio stregato regala una diversa visione delle cose, in cui il rapace notturno, tradizionalmente anche simbolo di saggezza, sapienza e spiritualità è il perfetto compagno di tutte quelle donne che hanno scelto di diventare "streghe", ovvero di non piegarsi alle regole e alle convenzioni, ma di perseguire un proprio cammino di libertà e consapevolezza.

 

La scatola misura 10x7x14 cm.

La catena del ciondolo misura 58 cm circa (29 cm per lato).

 

 

Cos'è il Moon Monday? Scoprilo qui.

 

 

Dodici Lune - Strix

€ 60,00Prezzo
  • Componenti metallici in lega per bigiotteria nickel free.

    Vetro.

    Cristalli.

    Resina.