Flora: ancora la ricordiamo attraverso il nome del regno vegetale.

Ma in passato Flora, come tutte le dee strettamente legate alla Natura, era adorata come simbolo di vita, e nei riti dei Floralia, dal carattere licenzioso, si confermava il legame simbolico tra fertilità vegetale e fertilità umana: l'una propiziava l'altra, in una continua e intrinseca adorazione del corpo della dea manifestato attraverso la fisicità del genere umano e dei frutti della terra.

 

Forse definirla "dea della primavera" è riduttivo, ma è indubbio che è nell'esplosione dei colori e delle forme della vegetazione tutta (anche quella alimentare) che Flora trova la sua massima espressione.

Io per Goddess within ho creato un ciondolo minimalista, un concentrato di Flora, che si sviluppa a partire da un connettore rotondo traforato, ricco di dettagli vegetali, con una piccola fialetta in vetro che preserva una manciatina di fiori secchi, tra cui lavanda ed elicriso, e un piccolo pendente di agata muschiata decorato da un cappuccio a forma di calice.

 

Flora diventa quindi una celebrazione del femminile che sboccia, e fiorisce, ed esplode, in una ruota infinita di vita e di bellezza che non si arresta. 

 

Delicata, così come sono delicati i petali dei fiori, eppure piena delle energie della meraviglia, nonché parte di una catena di vita che non accenna a limitare la propria abbondanza, Flora ha il gusto di un ricordo di quello che potenzialmente siamo, da portarsi addosso ogni giorno.

 

La catena è lunga 50 cm circa (25 cm per lato). 

 

 

 

 

Goddess within - Flora

€ 30,00Prezzo
Tonalità metallo: Bronzo
Esaurito
  • Componenti metallici in lega per bigiotteria nichel free.

    Vetro.

    Pietre dure.