Parola alle donne è più che una collezione: è un'idea che mi accompagnerà per tutto il 2022, un filo rosso che unisce letteratura e femminile alle mie creature, al fine di trasmettere un messaggio di meraviglia e di bellezza che superi le costrizioni che spesso le donne si portano addosso, e per trovare nuovi modi di raccontare l'altra metà del cielo. 

 

Sybil Vane ci catapulta nelle atmosfere vittoriane del romanzo più famoso di Oscar Wilde, "Il ritratto di Dorian Gray", ma ne celebra un personaggio femminile schiacciato dalle convenzioni dell'epoca oltre che dalla crudeltà del protagonista.

 

Sybil è una giovane attrice in teatrucoli pacchiani di Londra, dove esercita il suo mediocre talento. A distanza di un paio di secoli da quelle leggi per cui la donna non poteva assolutamente recitare, i teatri (come tante altre forme d'arte)  erano ancora considerati luoghi peccaminosi, e spesso le attrici erano annoverate tra le donne di facili costumi.

Vittima del suo amore per il diabolico Gray, Sybil si rapporta a lui come in uno specchio: mentre Dorian si invaghisce in modo capriccioso non di lei, ma dei suoi personaggi, Sybil, innamorata persa del gentiluomo, non riesce più a fingere l'amore sul palco, e smette quindi di affascinare anche il suo promesso, che la lascia, spezzandole il cuore e inducendola al suicidio.

 

Sybil Vane è un racconto in ottanio e nero, devoto all'eleganza retrò, con cammeo damascato di 30x40 mm tecnica vetro su stampa, e una lunga nappa in raso, incappucciata come un fiore e impreziosita da una rosa in lucite. 

La catena a lucidi grani neri di cristallo sfaccettato è rigorosa e gotica all stesso tempo.

Il connettore, che riproduce un volto di donna dai lunghi capelli, evoca in questo caso un'immagine femminile diafana, quasi un fantasma.

 

L'emancipazione femminile è passata anche attraverso il teatro, che al di là di una certa narrativa, non è stato fucina di sordide passioni, bensì luogo in cui grandi talenti si sono manifestati e hanno brillato, anche donne, appena è stato loro concesso. 

Ma il teatro è anche metafora dei tanti ruoli che assumiamo nel nostro quotidiano: nessuno di questi dovrebbe però avere il sopravvento sulla Donna che siamo veramente. Sybil Vane ce lo ricorda con tutta la sua inquieta bellezza.

 

La catena è lunga 60 cm circa (30 cm per lato).

[Parola alle donne] - Sybil Vane

€ 46,00Prezzo
Tonalità metallo: Bronzo
Esaurito
  • Componenti metallici in lega per bigiotteria nickel free.

    Resina.

    Cristalli.

    Vetro.