• Simona

"Parola alle donne" siete voi

Aggiornamento: 20 lug



Ciao, sono Simona, le mani, la mente e il cuore dietro al progetto Hic Sunt Monstra, e questo è il mio blog, dove vi parlo prevalentemente di artigianato e ispirazione. Scrivere è una mia grande passione, spero di riuscire ad appassionarvi al mio lavoro anche tramite i miei post.


Anche aprile sta giungendo al termine: sono quasi quattro mesi, quindi, di "Parola alle donne".

Non solo una collezione di monili, ma un confronto su temi cari a noi ragazze, che mi sta regalando veramente tanto. Per non parlare poi delle chiacchierate live su Instagram con varie scrittrici contemporanee: un tesoro di donne che condividono non solo la loro arte ma anche tanta della loro umanità.

Però non finisce qui, perché una parte di questo evento che ci accompagnerà fino a fine anno vuole parlare proprio di voi. Come? Con un piccolo contest in cui vi chiamo ad interpretare la vostra scrittrice preferita o il vostro personaggio letterario femminile preferito. Qualcosa di simile al contest realizzato anno scorso per la collezione "Goddess Within", ma aperto a molte più modalità di comunicazione.

Potete infatti partecipare in moltissimi modi:

  1. Con una foto in cui vi fate ritrarre voi nei panni della figura scelta.

  2. Con un disegno/illustrazione/collage, senza vincoli di tecnica.

  3. con un breve componimento poetico o di prosa. Nell'ultimo caso potete anche solo semplicemente raccontare perché amate quella scrittrice o quel personaggio.

Fino al 19 giugno avete tempo per realizzare il vostro omaggio, e postarlo su Instagram taggando @hicsuntmonstra e usando l'hashtag #parolaalledonne. Il vostro contributo non deve essere per forza realizzato per l'occasione: potete utilizzare anche foto, illustrazioni o testi già prodotti in passato, purché li pubblichiate (o ripubblichiate) nel lasso di tempo del contest.

Dalla mia pagina Instagram condividerò nelle storie i vostri lavori. A fine contest selezionerò l'omaggio che mi ha più colpita per intensità e attinenza al messaggio: per quella persona realizzerò un segnalibro ispirato al personaggio o alla scrittrice che ama di più.

Mi aspetto da voi tanta meraviglia. Non è una speranza, ne sono certa. E altro non aggiungo: sto qua e vi aspetto.


“Sono cresciuto in mezzo ai libri, facendomi amici invisibili tra le pagine polverose di cui ho ancora l’odore sulle mani”,

Carlos Ruiz Zafón




www.hicsuntmonstra.it